Dott.ssa Vincenza Farinaro si è laureata in Medicina e Chirurgia presso la Seconda Università degli Studi di Napoli in data 11 Ottobre 2011 con 110/110 più lode e plauso alla carriera.

Abilitata all’esercizio della professione medica nella seconda sessione dell’anno 2011 con conseguente iscrizione all’Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Napoli in data 7 marzo 2012 con n°33694.

 

Attualmente è Specializzanda al secondo anno in Medicina Interna presso la Seconda Università degli Studi di Napoli.

Ha svolto fino ad ora la sua attività formativa e assistenziale nelle seguenti sedi:

  • Agosto-Dicembre 2013: V Divisione di Medicina Interna ed Immunoallergologia presso l’A.O.U. S.U.N.
  • Dicembre 2013 -Marzo 2014: Medicina Infettivologica e dei Trapianti S.U.N presso l’A.O.R.N. Monaldi
  • Marzo-Aprile 2014: Clinica Pneumologica S.U.N. presso l’A.O.R.N. Monaldi
  • Aprile-Agosto 2014: reparto di Medicina Interna presso il P.O. di Marcianise
  • Settembre-Novembre 2014: IV Divisione di Medicina Interna S.U.N. presso l’A.O.U. S.U.N.
  • Dicembre 2014 : Clinica Neurologica S.U.N. presso l’A.O.U. S.U.N.

Ha partecipato il 30 e il 31 gennaio 2014 al “XX Corso in tecniche e procedure speciali nel Malato Critico”, organizzato dal Prof. Fernando Schiraldi, Direttore del reparto di Medicina d’Urgenza dell’Ospedale San Paolo.

Il 25 e 26 settembre 2014 ha partecipato al 19° Corso di base SIMEU: ”Ecografia clinica in emergenza-urgenza”, organizzato dal Dott. Rosario Zappalà, direttore S.C. Emergenza Urgenza e del  Dipartimento di Medicina  presso l’Ospedale Evangelico Villa Betania.

Ha scelto di continuare  il suo percorso formativo presso il reparto di Medicina Infettivologica e dei Trapianti, dove ogni giorno medici ed infermieri operano insieme per gestire nel migliore dei modi una categoria di pazienti molto complessa e delicata: i pazienti che hanno ricevuto un trapianto d’organo (cuore, reni, etc.), i quali, com'è noto, sono molto vulnerabili e più a rischio di sviluppare infezioni gravi e altre complicanze che mettono in pericolo la loro vita.